Dott.
Francesco Conforti

 


Francesco Conforti

Nato a Vinci (FI) il 26 Giugno 1978.

Profilo accademico

2003 - Laurea in Medicina e Chirurgia presso l'Università degli Studi di Siena con votazione 110/110

2004/2006 - Corso di Formazione Specifica in Medicina Generale (Regione Toscana 2004/2006)

2007 - Diploma Nazionale S.I.U.M.B. (Società Italiana di Ultrasonologia in Medicina e Biologia)

Occupazione attuale

Medico di Medicina Generale, Medico ecografista.

Precedenti attività

Medico di continuità assistenziale dal 2004 al 2009.

Metodologie diagnostiche e terapeutiche/principali patologie trattate

Ecografia addome superiore e inferiore, Ecografia addome completo, Ecografia tiroide, Ecografia capo e collo, Ecografia muscolo-tendinea, Ecografia articolare (prove dinamiche), Ecografia tessuti molli. Patologie trattate: traumi muscolari, lesioni tendinee, patologie della tiroide, patologie addominali (calcoli colecisti, calcoli renali, coliche addominali, patologie di reni e vescica, patologie della prostata, patologie dell'aorta addominale, patologie del fegato).

 

Il medico raccoglie la storia clinica del paziente e lo visita. Quindi procede all'esame ecografico completo sempre completato con metodica ecocolordoppler.

L'ecografia dell'addome è particolarmente indicata nei casi di dolore acuto o cronico, nei controlli post-chirurgici, nel sospetto di calcolosi renale o colecistica, nelle infezioni urinarie ricorrenti, nello studio del fegato e della milza (es. transaminasi aumentate), nello studio delle "masse pulsanti" come aneurismi o ectasie aortiche, nelle valutazioni dei disturbi intestinali cronici (stitichezza, diarrea), nei casi di cisti ovariche o disturbi del ciclo mestruale.

Lo studio della tiroide è utile nello studio dei noduli, nelle disfunzioni della tiroide (ipertiroidismo, ipotiroidismo), nelle infiammazioni della ghaindola (tiroiditi acute e croniche), nei casi di noduli palpabili a livello cervicale (linfonodi, ectasie arteriose), nella valutazione delle ghiandole salivari (calcolosi, infiammazione).

Le ecografie dei tessuti molli sono indicate nella valutazione delle lesioni muscolari e tendinee (traumi sportivi, dolori ricorrenti), nello studio delle articolazioni (versamenti al ginocchio, periartriti e borsiti della spalla, tendiniti achillee, fasciti plantari), nella programmazione di interventi di fisioterapia strumentale (puntamento per onde d'urto e laserterapia), nello studio dinamico dello spazio sub-acromiale della spalla nei deficit funzionali. Inoltre lo studio ecografico delle parti molli è utile in tutti quei casi di masse palpabili a livello sottocutaneo o muscolare in ogni distretto corporeo.


 

Richiedi informazioni

Contattaci senza impegno, il nostro staff ti risponderà appena possibile. I dati contrassegnati da asterisco sono obbligatori.

Nome e cognome(*)
Valore non valido

Azienda
Valore non valido

Email(*)
Valore non valido

Telefono
Valore non valido

Descrivi brevemente le tue richieste
Valore non valido

(*)
è obbligatorio accettare l'informativa sulla privacy!